Google easter eggs 2011

Postato da regole-seo, in Il Web, l'Universo e tutto quanto, in data 25/04/2011

Google easter egg

Con le Google easter eggs il tempo delle uova di pasqua non è ancora terminato!

Passato questo lungo weekend pasquale molto probabilmente non resta altro che la nostalgia di un bellissimo fine settimana passato tra parenti ed amici.

Giorni sereni tra risate, passeggiate, grigliate, giochi in scatola, pic-nic e scampagnate.
C’è chi ha scelto il mare, chi la montagna e chi, come me, il cortile di casa. :)

Le uova di pasqua come sempre non sono mancate ma, se non ne avete ancora abbastanza, spero di poter alleviare la vostra malinconia strappandovi un sorriso con le Google easter eggs di quest’anno.

L’articolo “Google’s Top Easter Eggs 2011 infatti, passa in rassegna gli ultimi easter eggs del motore di Mountain View svelandovi tutti i trucchi per scovarli!

Ne conoscete forse altri che non compaiono nell’elenco? :)

WordPress upgrade: passare alla versione 3 senza problemi

Postato da regole-seo, in Il Web, l'Universo e tutto quanto, in data 17/01/2011

Era da un po’ che mi bazzicava nella testa l’idea di aggiornare regole-seo alla nuova versione di WordPress.
Così, come avevo annunciato in un precedente post, ho approfittato delle vacanze natalizie e dell’entusiasmo di inizio 2011 per effettuare l’upgrade alla versione 3 di WordPress.

Nella quasi totalità dei casi il processo per l’upgrade di WordPress è rapido e indolore. Diciamo che conoscendo a memoria i passi da effettuare (e considerando anche la fase di backup) il tutto non richiederebbe più di 15 minuti.
Chiaramente il tempo aumenta poiché trattandosi di un’operazione “critica”, dovrete effettuare tutti gli step necessari seguendo meticolosamente le guide che vi segnalerò tra poco.

Anche nel caso di regole-seo tutto è filato liscio come l’olio (passando dalla versione 2.8 alla versione 3.0.4).

Devo ammettere che, avendo installato diversi plugin come ad esempio WordPress super cache ed essendo intervenuto anche manualmente sui file .htaccess e sui file php del tema che sto utilizzando, un po’ di timore che qualcosa potesse andare storto infondo al mio cuore era presente. :)
Il WordPress upgrade implica infatti l’eventuale aggiornamento di tutti i WordPress plugins installati.

Per questo ho voluto approfittare delle vacanze natalizie, in modo da poter avere la tranquillità giusta e il tempo necessario per fare le cose con calma e per poter correre ai ripari se qualcosa fosse andato storto.
Anche questa volta, invece, WordPress ha dimostrato di essere un prodotto validissimo e altamente affidabile.

Poiché esistono già delle ottime guide on-line che descrivono dettagliatamente le varie fasi del WordPress upgrade, semplicemente mi limiterò a elencare i vari passi che dovrete effettuare e a segnalarvi per ognuno di essi le criticità e le risorse più adeguate per condurre il tutto in sicurezza.

Read the rest of this entry »

Regole-SEO WordPress 3 upgrade

Postato da regole-seo, in Il Web, l'Universo e tutto quanto, in data 30/12/2010

regole-seo-upgrade

Allora, come stanno andando le vacanze di fine anno?
Ho pensato di chiudere questo 2010 in bellezza e di aggiornare WordPress passando finalmente alla versione 3.

Per ora ho collezionato qualche buona guida e leggiucchiato qualche forum… …insomma nella maggior parte dei casi dovrebbe essere un passaggio quasi completamente indolore (…è quel “quasi” che mi preoccupa un po’) :)

Visto che ho diversi plugin installati, un tema un po’ particolare e che ho sentito alcune leggende relative ad alcuni problemi in fase di upgrade su host Aruba, qualche piccolo timore ce l’ho. :)

Dunque questo post è solo per mettervi al corrente del fatto che se qualcosa non dovesse visualizzarsi correttamente è probabile che mi trovi nel bel mezzo della fase di aggiornamento.

Una volta finito il tutto sarò ben lieto di condividere la mia esperienza con voi evidenziando eventuali criticità e fornendovi i consigli e i link giusti.

Tantissimi auguri a tutti per un buon 2011!!!

“regole-seo” compie un anno: tanti auguri!!!

Postato da regole-seo, in Il Web, l'Universo e tutto quanto, in data 26/10/2010

regole-seo-birthday

Ebbene si, è già passato un anno dalla nascita di regole-seo che ha da poco compiuto il suo primo anno di vita!

E’ vero. Mantenere attivo un blog richiede davvero tante energie e tanto tempo, ma le soddisfazioni sono molte.

Certo, sono in tanti a sostenerlo: l’ideale sarebbe riuscire a scrivere ogni giorno per poter spingere la popolarità ai massimi livelli ma…
…è anche vero che scrivere articoli di qualità richiede tempo e personalmente preferisco scrivere qualche articolo in meno che sia però interessante e il più possibile esaustivo sempre cercando di non annoiare troppo chi non è interessato agli aspetti più tecnici.

Fortunatamente gli sforzi vengono ricompensati nel vedere che ci sono persone che apprezzano il lavoro fatto.
Mi riferisco sia a chi partecipa attivamente con i sui commenti, sia alle persone che seguono e visitano regole-seo più pigramente, magari leggiucchiando di sfuggita l’ultimo articolo prima di iniziare una nuova giornata di lavoro.

Un affettuoso ringraziamento va agli amici di regole-seo su facebook e ai follower di regole-seo su twitter

Quando nacque regole-seo decisi di non utilizzare la pagina del blog come home page.
Essendo però appena nato i contenuti erano pochi e così nella home, fino ad oggi, era possibile leggere solo una breve descrizione di ciò che regole-seo tratta.
Beh, ammetto che una home del genere non era proprio il massimo. :)
Visto che però dopo un anno gli articoli raccolti sono molti e anche i più datati non meritano proprio di cadere nel dimenticatoio, ecco la nuova home page di regole-seo che si propone di raccogliere i migliori articoli pubblicati su regole-seo suddividendoli per argomento.

Credo che questa nuova home sarà di aiuto sia agli utenti affezionati che a quelli che approdano per la prima volta su regole-seo e che da oggi potranno a colpo d’occhio avere una rapida visuale degli argomenti trattati.

Spero davvero che sia di vostro gradimento! :)

Lavoro non retribuito: ecco cosa fare

Postato da regole-seo, in Il Web, l'Universo e tutto quanto, in data 03/10/2010

lavoro-non-retribuito

Questo è un video molto polemico… …molto polemico…
Con queste parole inizia il video (che trovate poco più sotto) di Maddalena Balsamo, attrice e artista visiva diventata popolare anche su Youtube.

Esiste nel nostro paese la cattiva abitudine di sentirsi in diritto di non pagare un lavoro quando si tratta di qualcosa che ha a che fare con l’arte o forse più semplicemente con l’espressione creativa.
E’ un problema che non tocca soltanto attori e musicisti (citati nel video) ma anche scrittori, illustratori e molto spesso anche chi realizza grafica per il web.

Forse il tutto nasce dal vedere queste attività non come qualcosa di serio ma come una sorta di “passatempo”… …un “hobby” o qualcosa del genere.
“Alla fine si tratta di un disegno… …che sarà mai?”
“Si tratta in fin dei conti di 3 pagine web, le sa fare anche mio nipote…”
“Ti esibisci, fai quello che ti piace… …non pretenderai anche dei soldi?”

Mi capita spesso di parlare con amici e conoscenti che mi raccontano della naturalezza con la quale vengono fatte certe proposte.

Io sono d’accordo con Maddalena: “Non lavoro gratis per principio… …morissi di fame“.

Read the rest of this entry »

Google: la mutazione

Postato da regole-seo, in Il Web, l'Universo e tutto quanto, in data 23/05/2010

barbari-baricco-google

Navigando sul web l’altra sera mi sono imbattuto in alcuni video del 2008 in cui Alessandro Baricco ci parla della “mutazione” che sta vivendo il mondo occidentale, soffermandosi sul fenomeno Google, sul suo funzionamento e sul suo principio di condivisione della conoscenza che ridefinisce il modo e il concetto di “fare esperienza“.

Ho letto due libri di Baricco: Castelli di Rabbia e Oceano Mare e ammetto che sono tra i libri che più ho apprezzato.
Non ho ancora letto “I Barbari, saggio sulla mutazione” ma penso proprio che lo farò dopo averlo sentito parlare della “mutazione“.

I tre video seguenti durano poco più di 10 minuti l’uno e sono un estratto di otto video che potete trovare a questo indirizzo: www.liberolibro.it/alessandro-baricco-i-barbari-e-la-mutazione.
Descrivono la nascita e il funzionamento di Google in modo coinvolgente ma soprattutto sottolineano come il sistema attuato da Google sia rappresentativo di come si è evoluto nell’uomo il concetto di “conoscenza” e di “fare esperienza“.

Credo che valga davvero la pena di trovare il tempo per vedere questi tre video e gli altri cinque in cui si parla della “mutazione“. Credo che ognuno possa uscirne arricchito.

      

Vi lascio riportandovi alcuni brevi estratti da “I Barbari, saggio sulla mutazione“, che ritengo molto significativi:


"Non c'è mutazione che non sia governabile.
Abbandonare il paradigma dello scontro di civiltà e accettare l'idea di una mutazione in atto, non significa che bisogna prendere quel che accade così com'è senza lasciarci l'orma del nostro passo.

[...]
credo che si tratti di essere capaci di decidere cosa del mondo vecchio vogliamo portare fino al mondo nuovo.
Cosa vogliamo che si mantenga intatto, pur nell'incertezza di un viaggio che è oscuro: i legami che non vogliamo spezzare, le radici che non vogliamo perdere, le parole che vorremmo ancora sempre pronunciare e le idee che non vogliamo smettere di pensare.
E' un lavoro raffinato, una cura.

Nella grande corrente, mettere in salvo ciò che ci è caro.

E' un gesto difficile perché non significa mai metterlo in salvo "dalla mutazione" ma sempre "nella mutazione".

Perché ciò che si salverà non sarà mai quello che abbiamo tenuto al riparo dai tempi, ma ciò che abbiamo lasciato mutare perché diventasse se stesso, in un tempo nuovo."

Alessandro Baricco

Cosa ne pensate, voi, della “mutazione“?
Cosa ne dite del fatto che l’ “esattezza” per Google non vada ricercata nella correttezza del risultato fornito, ma più semplicemente nel punto in cui più si concentra l’attenzione delle persone?
Google ci sta suggerendo che il “senso comune” può avere lo stesso valore del “sapere ufficiale”?

Fingersi Google per accedere ai contenuti protetti

Postato da regole-seo, in Il Web, l'Universo e tutto quanto, in data 18/04/2010

fingersi-google

Vi sarà sicuramente capitato a volte che accedendo ad un link dei risultati di una ricerca effettuata con Google, vi ritroviate su una pagina protetta da password che generalmente vi informa del fatto che i contenuti sono accessibili solo agli utenti registrati.
Bene, sappiate che spesso si tratta di una mezza verità.
Nella maggior parte dei casi infatti sarebbe più corretto dire che tali contenuti sono accessibili solo agli utenti registrati e a Google :)

Prima di mostrarvi come è possibile mascherarsi da Google per accedere ai contenuti protetti tramite User Agent Switcher, vanno spese un po’ di parole a riguardo di questo fatto.

Innanzitutto una protezione dei contenuti di questo tipo non è sicuramente una protezione efficace. Si tratta infatti di un modo rapido (ma non indolore come vedremo a breve) per prendere i cosiddetti “due piccioni con una fava”:

  1. Costringere gli utenti a registrarsi per potere accedere ai contenuti
  2. Rendere i contenuti indicizzabili da Google anche se “protetti”

Chiaramente poiché molti utenti non si pongono il problema di come mai un contenuto possa trovarsi in Google nonostante sia “protetto” questa tecnica è (per gli autori dei siti in questione) un buon deterrente per assicurarsi un buon numero di iscritti.

Questa pratica a livello di regole SEO non è certo buona agli occhi di Google che si ritrova con dei contenuti indicizzati a cui però l’utente non può accedere.
Ricordatevi sempre che tutto quello che può incidere negativamente sulla user experience dell’utente non sarà mai visto di buon occhio da Google e dai motori di ricerca in genere che puntano alla qualità dei contenuti indicizzati.

Molti sviluppatori di siti web conoscono bene un ottimo plugin per Firefox chiamato User Agent Switcher.
La principale funzione di questo ottimo plugin non è certo quella di accedere ai contenuti protetti del web che andremo a descrivere a breve :)
Lo scopo di User Agent Switcher è infatti quello di permettere all’utente di navigare un sito attraverso Firefox ma simulando appunto il comportamento dello user agent di una altro browser come ad esempio Internet Explorer o addirittura quello di un telefono mobile o appunto quello di uno spider di un motore di ricerca.
In questo modo chi sviluppa siti web può verificare che gli stili o gli script implementati possano funzionare sulle varie piattaforme utilizzate dagli utenti per navigare il sito o per controllare come lo spider di un motore di ricerca reagisce alle pagine web realizzate.

Chiaramente una volta che tramite User Agent Switcher impostiamo lo user agent di Google potremo accedere ai contenuti “protetti” di quei siti che si basano appunto solamente sullo user agent (inviato come parametro nell’ http request) per dare accesso o meno ai contenuti.

E’ ovvio che questo è solo un trucco utile per aggirare un altro trucco. Come già detto in precedenza non si tratta realmente di contenuti protetti bensì di contenuti ben nascosti.
Insomma un sito finge di proteggere i contenuti tramite nome utente e password e noi fingiamo di essere Google per poterli visualizzare :)

Su molti forum si vedono richieste di aiuto da parte di persone che si chiedono come mai pur utilizzando User Agent Switcher non riescono ad accedere ai contenuti protetti dei siti.
La risposta è semplice: se non si riesce ad accedere è perché i contenuti in quel caso sono veramente protetti e non solo nascosti agli utenti. Ovvero chi ha realizzato il sito non si basa solo sullo user agent del visitatore per permettere o meno l’accesso ai contenuti.

Vediamo ora come si usa User Agent Switcher per Firefox.
Innanzitutto aprite Firefox e se non lo avete già fatto scaricate User Agent Switcher.
Alla fine del download Firefox provvederà all’installazione del plugin e si riavvierà.
A questo punto selezionando “Strumenti” nella barra di Firefox troverete la nuova voce “Default user agent” che sta appunto ad indicare che al momento state utilizzando lo user agent di Firefox ovvero Mozilla.
Cliccando su questa voce si aprirà un menù dove potrete selezionare lo user agent che volete simulare tra quelli dell’elenco.
Nel nostro caso selezioniamo Googlebot come mostrato nell’immagine seguente e il gioco è fatto.

user-agent-switcher

Ora potete navigare fingendo si essere lo spider di Google e potrete accedere ai contenuti “protetti” di quei siti che effettuano il controllo di accesso solo sullo user agent.

Ad esempio sul forum
http://www.worldlivetv.org/forum/
alcune stanze come quella dedicata alle TV asiatiche
http://www.worldlivetv.org/forum/viewforum.php?f=30
e quella dedicata alle TV italiane
http://www.worldlivetv.org/forum/viewforum.php?f=3
sono visibili solo se impostate lo user agent di Google.
Diversamente vedrete una pagina che vi chiederà le credenziali di accesso.

I numeri del social web

Postato da regole-seo, in Il Web, l'Universo e tutto quanto, Social, in data 08/03/2010

L’altro giorno gironzolando sul web mi sono imbattuto quasi casualmente nella simpatica applicazione flash che vedete qui sotto.
Si tratta di un simulatore dell’andamento del web in tempo reale e si basa sui dati raccolti alla fine del 2009.

Certo non è strettamente legato al SEO ma avere sotto gli occhi l’andamento del web in termini di cifre ha il suo fascino non credete? :)

Come precedentemente detto questo simulatore dell’andamento del web si basa sui dati raccolti alla fine del 2009. Ecco alcune delle fonti utilizzate:

  • 20 ore di video caricate ogni minuto su YouTube (fonte YouTube blog Agosto 2009)
  • 600.000 nuovi membri al giorno su Facebook (fonte Inside Facebook Febbraio 2009)
  • 700.000.000 nuove foto e 4.000.000 nuovi video su Facebook (fonte Inside Facebook Febbraio 2009)
  • 18.000.000 di nuovi utenti all’anno su Twitter (fonte TechCrunch Aprile 2009)
  • 50.000.000 di tweets inviati al giorno su Twitter (fonte eConsultancy Febbraio 2010)
  • 900.000 nuovi blog post on-line ogni giorno (fonte Technorati Stato della Blogosfera nel 2008)
  • 1.000.000.000 di video al giorno visualizzati su YouTube (fonte SMH Dicembre 2009)
  • 1.250 messaggi al secondo e 250.000 beni virtuali al giorno su Second Life (fonte Linden Lab release Settembre 2009)
  • 5.500.000.000 di dollari all’anno in beni virtuali, 70.000.000 di dollari in regali su Facebook (fonte Viximo Agosto 2009)
  • 73.000.000 milioni di visitatori al mese su Flickr e 700.000.000 di nuove foto (fonte Yahoo Marzo 2009)
  • 92.500.000 iscrizioni a mobile social network alla fine del 2008 (fonte Informa PDF)