DAO: Digital Asset Optimization

Postato da regole-seo, in Approfondimenti SEO, in data 16/03/2011

DAO ovvero Digital Asset Optimization. Di cosa si tratta? Rappresenta l’evoluzione della attuale SEO?

L’enorme crescita di contenuti multimediali e di utenti sempre più interessati ad essi ha suscitato grande attenzione verso l’indicizzazione dei contenuti multimediali, sia da parte dei publisher che dei motori di ricerca. Da questo ne è derivata la naturale crescita di necessità di migliorare il processo di ottimizzazione dei contenuti multimediali; il DAO.
I motori di ricerca si stanno sempre più specializzando nell’indicizzazione delle diverse tipologie di file multimediali creando addirittura canali di ricerca specifici.
Moltissime sono le compagnie che desiderano posizionare i propri video nelle prime posizioni di siti come YouTube. Essere ben posizionati su un sito così popolare significherebbe avere la possibilità di attirare l’attenzione di moltissimi utenti con grandissima efficacia.

DAO e SEO: in cosa differiscono

La Search Engine Optimization (parlando in termini di SEO on-page) si concentra sull’ottimizzazione delle pagine web allo scopo di aumentarne il rank nelle SERP dei motori di ricerca. Comprende l’analisi delle keywords più vantaggiose in termini di quantità di ricerche da parte degli utenti e di concorrenza, ottimizzazione dei contenuti testuali basati su specifiche keywords, link building, scambio di link e tutto quanto riguarda la SEO on-page.

La diffusione dei social media e dei vari canali di condivisione dei contenuti ha creato nuove opportunità di promozione per il proprio business.
I contenuti multimediali e le diverse tipologie di documenti digitali presenti in rete cresce sempre più ed è dunque opportuno adottare opportune tecniche di ottimizzazione per diverse tipologie di contenuto multimediale. Nasce dunque il DAO: Digital Asset Optimization.

Il DAO dunque è destinato ad essere il successore della SEO?

Il DAO comprende una grande varietà di contenuti, inclusi file audio, video, immagini, podcast e altri tipi di media.
Il buon senso conduce dunque alla conclusione che il DAO sarà la naturale evoluzione della SEO, vista la crescita di attenzione verso i contenuti multimediali e verso la loro indicizzazione. Rispetto alla SEO il DAO è però ancora nel suo stadio iniziale e non è ancora così popolare.

Esistono poi una serie di problematiche relative al fatto che i motori di ricerca hanno molta più facilità nell’identificare e interpretare i contenuti testuali rispetto alle altre tipologie di contenuti.
I contenuti testuali restano ancora la maggiore fonte di informazione sul web e rappresentano la tipologia di documento su cui si può lavorare con maggiore efficacia intervenendo su una maggiore quantità di aspetti.

L’attività di SEO non sarà dunque rimpiazzata dal DAO a breve termine. A lungo termine però questa evoluzione sembra però inevitabile.
Voi cosa ne pensate?

Commenti (5)

  1. salvatore scrive:

    Secondo me la DAO è ancora molto embrionale, il contenuto testuale continuerà ad essere primario nella maggioranza dei casi. Certo è che sarà interessante seguire le evoluzioni in questo ambito ma al tempo stesso non bisognerà farsi “distrarre” troppo… visto che al centro dei motori sembrano essere incisivi altri fattori.

  2. regole-seo scrive:

    E’ anche vero però che proprio perchè il DAO è ancora a livello embrionale la concorrenza nell’ottimizzazione di contenuti multimediali diversi da quello testuale potrebbe avere una concorrenza minore :P

  3. [...] concisi e allettanti, per ottenere un buon posizionamento dei siti web sul motore di ricerca; – DAO (Digital Asset Optimizer), naturale evoluzione della SEO, si adopera per adottare opportune [...]

  4. [...] concisi e allettanti, per ottenere un buon posizionamento dei siti web sul motore di ricerca; – DAO (Digital Asset Optimizer), naturale evoluzione della SEO, si adopera per adottare opportune [...]

  5. Rachel Delsarto scrive:

    Dear Manager/Webmaster,

    Here I Have Contact You Regarding Offer for Text and Banner Link Placement On my Websites.
    Dear I am Rachel Delsarto, Working as Link Strategist of our Company.
    We have Wide Network of Casino,Gambling and Other niche Websites.
    So if You Feel Interested than Please Let Me Know prefrences.
    Hope to hear from You Soon.

    Regards,
    Rachel Delsarto
    Link Strategies
    Toranto Italy

Scrivi un commento