Google buzz button: inserirlo è semplice e conviene

Postato da regole-seo, in Social, in data 02/11/2010

google-buzz-button

Google buzz, in termini di successo e popolarità non ha raggiunto (almeno per ora) le cifre di Facebook e Twitter.
Per questo motivo a qualcuno poprebbe sorgere un dubbio: il Google buzz button è davvero utile come mezzo per condividere e promuovere i contenuti delle proprie pagine web.

Eccomi qui per allontanare da voi ogni incertezza sul Google buzz button.

Prima di vedere quali sono i vantaggi del Google buzz button e perchè dovremmo farne uso, vediamo brevemente come si realizza e personalizza il layout di questo social button per meglio adattarlo alle esigenze grafiche delle nostre pagine web, mostrando o meno il contatore dei buzz.

Tramite l’apposito strumento per la creazione del post to Buzz button messo a disposizione da Google all’indirizzo http://www.google.com/buzz/api/admin/configPostWidget, compilando gli appositi campi, secondo le vostre preferenze, potrete ottenere il codice da inserire nella vostra pagina web, nel punto in cui desiderate visualizzare il Google buzz button.
Il codice sarà simile al seguente:

<a data-button-style="small-count" title="Posta su Google Buzz" class="google-buzz-button" href="http://www.google.com/buzz/post" data-button-style="link" data-locale="it"></a>

In rosso ho evidenziato il parametro “data-button-style” che vi permetterà di personalizzare lo stile del pulsante.
Ecco i valori possibili:

normal-count buzz-normal-count
small-count buzz-small-count
normal-button buzz-normal-button
small-button buzz-small-button
link buzz-link

Passiamo ora alla questione principale: perchè è importante aggiungere ai bottoni social network delle vostre pagine web il post to Buzz button?

Usando il post to Buzz button i visitatori del vostro sito possono velocemente condividere i vostri contenuti nel loro Buzz Network.

Gli utenti di Gmail sono anche utenti di Google Buzz e, dice la documentazione ufficiale di Google, Gmail è solo il primo di quello che in divenire dovrà essere un vasto numero di siti e mobile application che supporteranno i protocolli usati in Google Buzz.

Detto questo, ci sono diverse ragioni per postare su buzz.

  • Google indicizza i propri buz. Ecco un esempio dei buzz indicizzati per la mia utenza: www.google.it/#hl=it&safe=off&q=site%3Ahttp%3A%2F%2Fwww.google.com%2Fbuzz%2Fswalke
  • I link inseriti in buzz non usano “nofollow” e questo è decisamente positivo per il link building visto che i link in ingresso arrivano da un dominio senz’altro autorevole: quello di Google.
  • I buzz sono visibili nella home page del vostro Google Profile. In questo modo le persone che visualizzeranno il vostro profilo, visualizzeranno anche i vostri buzz e i link alle vostre pagine web.
  • GMail è sicuramente uno dei più popolari servizi di e-mail. Tutti I suoi utenti avranno sicuramente a che fare almeno una volta con Google Buzz, se non altro almeno per disattivarlo :)

Spero davvero che questi pochi ma essenziali punti siano serviti a scacciare ogni vostro dubbio sull’effettiva importanza della condivisione dei vostri contenuti su buzz e sul perchè il Google buzz button dovrebbe comparire nelle vostre pagine web!

Scrivi un commento