Keyword density (realtà e leggende)

Postato da regole-seo, in Approfondimenti SEO, in data 29/11/2009

Indice articoli - "6 punti chiave per il successo dei propri contenuti"

keyword densityLa keyword density è la concentrazione percentuale della keyword (o keyphrase) all’interno di una determinata pagina.

Basterebbe questa definizione per capire che la semplice keyword density non può incidere sull’indicizzazione.
Anche il fatto che il web non pullula di pagine contenenti una sola keyword o keyphrase dovrebbe farci intuire che c’è qualcos’altro che occorre considerare.

Va detto che se da un lato un’alta percentuale può aiutare i motori di ricerca a capire quale è l’argomento da noi trattato, dall’altro, un valore troppo elevato di keyword density potrebbe essere interpretato come Keyword stuffing o fare identificare la nostra pagina come spam.

La keyword density relativa ad una determinata keyword (o keyphrase) in una pagina può essere calcolata nel seguente modo basandosi sulla “frequenza” della keyword, ovvero il numero di volte che la keyword compare nella pagina:

(numero di parole che compongono la keyphrase * frequenza della keyword) / numero di parole nella pagina

Visto l’effetto controproducente che potrebbe venire a verificarsi in caso di valori troppo elevati, quello che occorre è capire quale può essere il valore ottimale da raggiungere.
Si trovano diversi articoli su web dove si cerca di definire il valore ottimo basandosi magari sull’esperienza.
C’è chi dice 3% o 4%, chi dice 6, chi 7 e chi 10%.

Be’, identificare in modo assoluto il valore ottimale per la keyword density non è cosa possibile, ma attenzione, NON è neanche utile.
Come accennato all’inizio, i motori non utilizzano il valore di keyword density nudo e crudo per meglio indicizzare le nostre pagine rispetto a determinate query di ricerca.

Resta vero il fatto che ripetere più volte le keyword su cui puntiamo può aiutare e resta vero il fatto che dobbiamo essere cauti per non cadere nel Keyword stuffing.
Quello che non va fatto è intestardirsi sul valore di keyword density ottimale in quanto ciò non significa praticamente nulla.
Gli algoritmi dei motori di ricerca si basano sull’ “Information Retrieval” èd è tramite complesse funzioni come la “Okapi BM25” che riescono a stabilire la rilevanza di un determinato documento su web rispetto ad una determinata query di ricerca.

Sarebbe dunque ingenuo pensare che con un semplice valore ottimo di keyword density si possa incidere significativamente sulla rilevanza di un contenuto.

Articolo 3 di 7
Successivo: Keyword prominence

Commenti (1)

  1. [...] fare attenzione alla key density quando si desidera posizionarsi con una espressione lunga, perché la ripetizione di 5-6 termini in [...]

Scrivi un commento