Social plugins: come usarli senza compromettere la velocità

Postato da regole-seo, in Approfondimenti SEO, Social, in data 08/11/2010

Vai all’ indice degli articoli » Velocità e SEO

velocita-social-plugins

Pochi giorni fa si è conclusa su regole-seo una serie di “articoli guida” all’integrazione dei social buttons.
Soprattutto ho voluto concentrarmi sugli aspetti e le peculiarità dei tre social buttons analizzati (il bottone “mi piace” di Facebook, il retweet button di Twitter e il Google buzz button) trovando una soluzione ai problemi più comuni che potreste incontrare nella loro integrazione.

Si, i social buttons e, più in generale, i vari social plugins o social widgets sono importanti. Anzi, ormai è evidente da un po’: il lato social del web oggi rappresenta il cuore e l’anima di internet.

I social plugins però, se ne fate uso nel vostro sito lo avrete certamente notato, rallentano a volte anche significativamente i tempi di caricamento delle vostre pagine peggiorando inevitabilmente la user experience dei vostri utenti.

Certamente dei social plugins non si può fare a meno ma è anche vero che la velocità è diventata uno dei fattori di posizionamento utilizzati da Google.
Esiste una soluzione a tutto ciò?
Certo che esiste e nei prossimi articoli dedicati a questo argomento vedremo come risolvere il problema sfruttando la potenzialità delle richieste asincrone.

Non preoccupatevi se siete completamente a digiuno di Ajax o jQuery. Procederò passo passo proponendo due soluzioni.
La prima di queste utilizzerà Ajax per il caricamento dei contenuti social delle vostre pagine, appoggiandosi alle librerie jQuery mentre la seconda soluzione verrà implementata utilizzando esclusivamente le librerie Ajax e javascript standard.

Prima di passare alle guide vere e proprie “andando direttamente sul ferro” come si suol dire :) ,
vorrei approfittare di questo articolo introduttivo per mostrarvi questo video di Matt Cutts relativo proprio alla problematica “utilità dei social plugin VS velocità di caricamento”.

Il consiglio di Matt è semplice e cristallino: “Fai prima quello che è meglio per gli utenti e poi quello che è meglio per le performance.”

E’ vero che i widgets social rallentano ma grazie ad essi possiamo aumentare la nostra link polularity e la nostra presenza sul web.
Grazie ai social buttons la gente condivide i link alle nostre pagine, parla di noi e diffonde la nostra voce nel web.
Queste sono le cose che principalmente dovremmo avere a cuore.

Anche in questo video Matt Cutts ribadisce che è giusto porre attenzione alla velocità di caricamento perchè ciò si traduce in una buona user experience per i nostri visitatori.
Quello che “non serve fare” è concentrarsi “troppo” sulla velocità magari spendendo molto tempo e risorse per ottenere un incremento delle performance trascurabile.
Dopotutto ricordate che la velocità resta sempre e soltatno uno dei “200 e più” fattori usati dall’algoritmo di indicizzazione di Google.

Matt Cutts consiglia giustamente di non lasciare perdere i social widgets solo perchè il server a cui si collegano è un po’ lento.
Ci sono molti modi di “realizzare le cose in modo asincrono”.
Usando le richieste asincrone è possibile impostare il caricamento dei social widgets dopo il caricamento della pagina accelerando così la visualizzazione dei contenuti e migliorando quindi la user experience.

Questa è un’ottima cosa che ci permette di prendere due piccioni con una fava! :)
…ed è proprio nei due articoli seguenti che vi mostrerò due esempi dettagliati di come realizzare questa tecnica.

Vai all’ indice degli articoli » Velocità e SEO

Commenti (2)

  1. Walter scrive:

    Articolo molto interessante.
    Grazie per la dritta.

  2. Roberto scrive:

    ottimo articolo, stavo giusto pensando di eliminare il social plugin “ritrovaci su fb” perchè mi rallentava di 2 sec il caricamento della pagina, ma ora ci ho ripensato, grazie

Scrivi un commento