Velocità e SEO

Postato da regole-seo, in Approfondimenti SEO, in data 21/02/2010

La velocità del sito inciderà sulla SERP di Google

velocita-seo

La velocità dei siti web: un nuovo fattore SEO on-page che Google utilizzerà per determinare il valore di un sito e che sta creando nuove preoccupazioni a molti webmaster.

Questo articolo vuole essere una breve introduzione a quello che la velocità andrà a rappresentare in ambito SEO in base alle dichiarazioni fatte da Matt Cutts, per capire quanto la velocità è importante e quanta attenzione è opportuno porre a questo parametro.
Ma non è tutto. Questa pagina diventerà anche un indice per gli articoli che seguiranno relativi alla velocità, alle tante tecniche per aumentare la velocità di un sito e le sue performance e ai vari tools per l’analisi della velocità e le performance di un sito.


Matt Cutts tempo fa ha affermato che Google non ha mai considerato la velocità di un sito web. D’ora in avanti però, (per il nuovo algoritmo di Caffeine) diventerà un fattore da tenere in considerazione per il buon posizionamento.

Ecco qui sotto il filmato dell’intervista relativa a Google Caffeine dove appunto Matt Cutts ci dà importanti informazioni sulla considerazione della velocità dei siti da parte di Google.

Un sito veloce è un indicatore di una buona “user experience” relativamente alla navigazione e fruizione dei contenuti ed il compito di un motore di ricerca è fornire i migliori risultati ai propri utenti. Quindi se un sito è veloce otterrà un piccolo bonus nel posizionamneto rispetto ad un sito più lento.

A prescindere dal fatto che la velocità diventerà dunque un fattore SEO ogni webmaster che ha a cuore i propri utenti dovrebbe sempre stare attento anche alla velocità e alla pesantezza delle pagine web del proprio sito.

Google stesso cerca di venire incontro ai webmaster fornendo tools e consigli per aumentare la velocità che possono aiutare a raggiungere ottimi risultati.
Potete trovare questi strumenti al seguente indirizzo:
http://code.google.com/speed/

Va però considerato che anche se la velocità di un sito farà parte dei fattori che determineranno la sua qualità, certamente l’autorevolezza e la qualità dei contenuti saranno ancora gli aspetti principali su cui verrà stabilito il valore di un sito.
E’ sempre lo stesso Matt Cutts a sottolineare (nel filmato sottostante) questo concetto, ricordando anche che i fattori utilizzati per determinare il posizionamento sono più di 200.

Dunque attenzione d’ora in poi anche alla leggerezza e alla velocità, ma ricordiamoci che alla fine ciò che conta è appunto l’attenzione alla “user experience” degli utenti. Tutto ciò che può migliorarla non può che essere una buona mossa per essere meglio considerati dagli utenti e da Google.

Esistono diversi strumenti e tecniche che i webmaster possono utilizzare per migliorare i tempi di download dei propri contenuti e mi propongo di inserire a breve alcuni articoli (indicizzati in questa pagina) dedicati proprio a queste tecniche, a partire dalla compressione delle immagini, la compressione gzip dei contenuti, la staticizzazione dei contenuti, la compressione degli script e dei css e altro ancora.

Restate sintonizzati! :)

Scrivi un commento